Esoneri pagamento e quote minime

Mar 17, 2014 by

ESTRATTO DI DELIBERA DEL CONSIGLIO DI ISTITUTO

 

VERBALE N°   1   del Consiglio di Istituto del 04.02.2014

 

In data 04.02.2014 , alle ore 17,30, presso la Sala Insegnanti dell’Istituto, a seguito di regolare convocazione fatta dal Presidente, si è riunito il Consiglio di Istituto dell’ I.I.S.S.  “ Bona” di Biella per esaminare il seguente Ordine del Giorno:

……Omissis

 

6)       Il Dsga presenta le richieste di esonero dal contributo di Istituto pervenute alla data odierna ed il CdI dopo ampia discussione e preso in esame il parametro regionale per l’accesso ai contributi finalizzati a libri di testo e borse di studio con voti favorevoli unanimi esprime quanto segue:

Il Dirigente scolastico prende la parola e formula la seguente premessa in merito alla situazione di bilancio:

Lo Stato per l’anno 2014 trasferisce all’Istituto per fare fronte a tutte le spese di funzionamento € 19,232,00. Con questi fondi non è possibile sostenere gli oneri che devono essere affrontati nelle tre sedi per l’acquisto dei materiali di pulizia, delle forniture necessarie per i servizi igienici, per il materiale di consumo delle fotocopiatrici e delle stampanti, per la manutenzione delle fotocopiatrici, per la manutenzione dei laboratori informatici e della struttura wireless, per la gestione del servizio di registro elettronico (obbligatorio per legge) e del sito internet, ecc.

Nello stesso tempo sono stati ridotti del 40% i fondi dell’Istituzione scolastica (che ora ammontano a € 62.700,28) necessari per far fronte alle attività aggiuntive del personale scolastico quali, ad esempio,  per il personale ATA quelle relative all’affiancamento per l’assistenza ai disabili, al pagamento delle ore straordinarie che si rendono necessarie in occasione del prolungamento del servizio per consentire lo svolgimento dei consigli di classe e di altre riunioni istituzionali, alla sostituzione oraria dei docenti assenti, alla remunerazione del personale docente che affianca il dirigente scolastico nelle attività di organizzazione della vita scolastica (formulazione dell’orario scolastico, gestione supplenze, organizzazione riunioni dei consigli, predisposizione circolari, ecc.), alla gestione del sistema di sicurezza, alla gestione del servizio qualità, ecc.

Data questa disponibilità di risorse, in assenza di una contribuzione delle famiglie, non è possibile che l’istituto organizzi un ampliamento dell’offerta formativa (organizzazione di corsi ECDL, organizzazione di corsi per la certificazione delle competenze linguistiche, organizzazione e gestione di viaggi di studio all’estero, organizzazione e gestione di stage di lavoro, organizzazione di visite didattiche e viaggi d’istruzione, ecc.) e realizzi nello stesso tempo un costante aggiornamento dell’infrastruttura informatica.

Nel caso in cui tale contribuzione dovesse venire meno, l’istituto sarebbe costretto a erogare i soli servizi essenziali d’istruzione, chiudendo i laboratori informatici e quelli scientifici, non organizzando più stage, corsi di lingua ed ECDL, visite didattiche e d’istruzione, ecc.

Onde evitare che questo avvenga, si richiede alle famiglie una contribuzione per l’ampliamento dell’offerta formativa così determinata:

Allievi delle classi 1^ Euro 110,00

Allievi delle classi  2^ Euro 130,00

Allievi delle classi  3^ Euro 150,00

Allievi delle classi 4^ e 5^ Euro 170,00

Consapevoli che vi sono alcune famiglie in gravi difficoltà economiche, si propongono   riduzioni in base alle fasce di reddito stabilite con riferimento all’ISEE.

Per una ragione di equità e di correttezza, nei confronti delle famiglie che verseranno il contributo annuale forfettario per l’ampliamento dell’offerta formativa, l’accesso ai progetti e alle attività che costituiscono l’ampliamento di tale offerta rispetto ai livelli essenziali di servizio che comunque sono a tutti garantiti, oltre ai costi diretti (che se presenti sono dovuti da tutti i partecipanti alle attività), deve essere subordinato al versamento di contributi specifici da prevedersi in misura differenziata per le diverse attività:

  • ampliamento dell’offerta formativa con organizzazione delle attività di stage in corso d’anno e degli stage di post-diploma:

     € 90,00

  • ampliamento dell’offerta formativa mediante organizzazione dei corsi di lingua e delle  attività di certificazione:

€ 50,00

  • ampliamento dell’offerta formativa mediante organizzazione dei corsi per il conseguimento della patente europea del computer (ECDL)  e delle  attività di organizzazione degli esami:

€ 50,00

  • ampliamento dell’offerta formativa mediante organizzazione di settimane di studio  all’estero:

€ 50,00

  • ampliamento dell’offerta formativa mediante l’organizzazione di visite d’istruzione di più giorni:

€ 50,00

  • ampliamento dell’offerta formativa mediante l’organizzazione di visite didattiche di un giorno:

€ 40,00

  • ampliamento dell’offerta formativa mediante l’organizzazione di progetti didattici ed educativi non obbligatori, finanziati con risorse dell’istituzione scolastica

€. 50,00

Occorre tenere presente che il pagamento del contributo forfettario per l’ampliamento dell’offerta formativa dà certezza rispetto ai fondi a disposizione della scuola per l’organizzazione delle attività e consente una corretta programmazione delle attività dell’Istituto. In tutti i casi, il pagamento del contributo deve consentire di svolgere un’azione di solidarietà nei confronti di quelle famiglie che versano in condizioni gravi di difficoltà economiche e che non sarebbero materialmente in grado di far fronte a tale spesa. Sotto questo aspetto l’Istituto si impegna a verificare l’autenticità delle dichiarazioni presentate anche con segnalazione alle autorità competenti nel caso di dichiarazione di dubbia veridicità.

 

Il Consiglio d’Istituto

–        Preso in considerazione il Piano dell’Offerta formativa dell’Istituto

–        ritenuto dannoso per gli studenti e per le famiglie la strada di non realizzare un ampliamento dell’offerta formativa, riducendo la proposta dell’Istituto ai soli servizi minimi essenziali;

–        considerato che è necessario chiedere una contribuzione alle famiglie per realizzare un ampliamento dell’offerta formativa e per consentire la gestione di una infrastruttura informatica stante il fatto che i finanziamenti dello Stato non lo consentono;

–        preso atto che tale contribuzione, in base alla normativa vigente, non può essere resa obbligatoria, ancorché necessaria;

–        valutata  l’ipotesi di escludere a priori dall’ampliamento dell’offerta formativa tutti coloro che non contribuiscono a coprire i costi di ampliamento con versamento del contributo contestualmente all’iscrizione, e ritenuto questo limitativo della possibilità di sviluppare un’adeguata formazione delle competenze degli allievi;

–        ritenuto altresì ingiusto ammettere alle attività di ampliamento dell’offerta formativa coloro che pur essendo in grado di contribuirne ai costi si rifiutano di farlo;

 

dopo esame ed approfondita  discussione, nel corso della quale sono intervenuti diversi componenti del consiglio presenti,

con voti favorevoli unanimi

 

DELIBERA

–        di disporre che nel Piano dell’Offerta formativa dell’Istituto siano garantiti a tutti gli allievi iscritti i livelli essenziali di servizio e prestazione così come previsti dalla normativa vigente;

–        di richiedere ad ogni famiglia il versamento di € 40,00 per allievo necessario a coprire le spese assicurative per infortuni e responsabilità civile, le spese per la predisposizione del diario per le comunicazioni scuola famiglia e per l’accesso al registro elettronico;

–        di prevedere nel Piano dell’Offerta Formativa che l’accesso al offerta formativa aggiuntiva rispetto al livello essenziale dei servizi previsti dalla normativa vigente sia subordinato al versamento di uno specifico contributo;

–        di determinare come segue il versamento del contributo ordinario forfettario per l’ampliamento dell’offerta formativa: vedi delibera n.4

Allievi delle classi 1^ Euro 110,00

Allievi delle classi  2^ Euro 130,00

Allievi delle classi  3^ Euro 150,00

Allievi delle classi 4^ e 5^ Euro 170,00

–        di prevedere riduzioni della contribuzione, per gli allievi le cui famiglie evidenzino situazioni di difficoltà economica dimostrato con la certificazione dell’Indicatore di Situazione Economica Equivalente (ISEE), così determinate: delibera n.5

–    limite massimo di esenzione per redditi documentati Isee tra zero euro e 3.500,00 euro – pagamento di soli                      40,00 euro  per Biella e per Mosso comprensive dei costi di assicurazione e  fornitura del diario scolastico;

–        redditi documentati Isee tra 3.501,00 euro e 7.000,00 – pagamento di euro 50,00 per Biella e per Mosso

–        redditi documentati Isee tra 7.001,00 euro e 10.000,00 – pagamento di euro 80,00 per Biella e per Mosso

–        redditi documentati Isee tra 10.001,00 euro e 15.000,00 – pagamento di euro 100,00 per Biella e per Mosso

–        redditi documentati Isee da 15.001,00 – contributo totale di 140,00 fissate per l’a.s.2013/14 per gli allievi di Biella e per gli allievi di Mosso

–        Per quanto riguarda le richieste di esonero pagamenti per gli esami di lingue e ECDL il Consiglio decide come di consueto di valutare di volta in volta le richieste sulla base dell’effettivo superamento degli esami.

–        di prevedere che per coloro che non versano il contributo annuo forfettario, l’accesso ai progetti e alle attività che costituiscono l’ampliamento dell’offerta formativa (oltre ai costi diretti che se presenti sono dovuti da tutti i partecipanti alle attività in eguale misura) sia subordinato al versamento di contributi specifici così determinati:

  • ampliamento dell’offerta formativa con organizzazione delle attività di stage in corso d’anno e degli stage di post-diploma:

     € 90,00

  • ampliamento dell’offerta formativa mediante organizzazione dei corsi di lingua e delle  attività di certificazione:

€ 50,00

  • ampliamento dell’offerta formativa mediante organizzazione dei corsi per il conseguimento della patente europea del computer (ECDL)  e delle  attività di organizzazione degli esami:

€ 50,00

  • ampliamento dell’offerta formativa mediante organizzazione di settimane di studio  all’estero:

€ 50,00

  • ampliamento dell’offerta formativa mediante l’organizzazione di visite d’istruzione di più giorni:

€ 50,00

  • ampliamento dell’offerta formativa mediante l’organizzazione di visite didattiche di un giorno:

€ 40,00

  • ampliamento dell’offerta formativa mediante l’organizzazione di progetti didattici ed educativi non obbligatori, finanziati con risorse dell’istituzione scolastica

€. 50,00

–         di disporre gli opportuni aggiornamenti del Piano dell’Offerta Formativa in base alla presente delibera

–         di disporre che l’Ufficio amministrativo adotti le procedure necessarie all’applicazione di quanto previsto nei punti precedenti.

 

……..Omissis

 

Il Segretario del CdI
Prof.ssa Scilla Claudia

Il Presidente del CdI
Sig.ra PANZA Maria Luisa

Biella 04.02.2014

 

Copia  conforme all’originale conservato agli atti della Scuola

 

Il Dirigente Scolastico

Prof. SPAGNOLO Gianluca

Related Posts

Tags

Share This